regalo ad un uomo di 50 anni

Si considerano biblioteche tanto le raccolte costituite da privati per uso personale quanto quelle costituite da enti privati e pubblici.
17 La prima biblioteca digitale: è quella del Progetto Gutenberg, avviato nel 1971 da Michael Hart terme pre saint didier sconto residenti a Salt Lake City (USA).
Biblioteca privata : raccolta libraria sostenuta da fondi privati con accesso pubblico (in alcuni casi l'accesso è riservato ai dipendenti di una società o ai membri di un'organizzazione Biblioteca comunale o civica : biblioteca creata da un comune per rispondere ai bisogni della popolazione amministrata;.
Grazie ai nostri Collaboratori e Dipendenti.
Nella prima metà del Seicento si assiste alla nascita delle prime grandi biblioteche pubbliche, come la Biblioteca Angelica di Roma, la Biblioteca Ambrosiana di Milano, la Biblioteca Bodleiana di Oxford e quella della Università di Cambridge.The Story of Libraries: from the Invention of Writing to the Computer Ages.7 Ogni città del Maghreb e del Mashreq aveva una sua biblioteca, più o meno fornita, arricchita dalla munificenza dei regnanti e da donazioni eseguite nello spirito che animava e regolamentava le fondazioni pie e che condusse anche all'istituzione di numerosissime scuole finalizzate all'insegnamento della.Era il nome dato alla corteccia interna del papiro bblos e visto che questo materiale era usato come supporto per la scrittura, in epoca attica la parola divenne, per estensione, sinonimo di "libro".O'Gorman, The Architecture of the monastic Library in Italy, New York, 1972, isbn.Grazie a Studio Gamma, alle tipografie Villaggio del Fanciullo.S.Q., alla Litoranea e Dispe che hanno impaginato, stampato e distribuito il Mercatino nelle edicole regionali per tanti anni.



20 La biblioteca Rudy di Monowi (Nebraska, Stati Uniti d'America composta da 5,000 volumi, è probabilmente la biblioteca pubblica del più piccolo comune, composto infatti da un'unica abitante, al tempo stesso sindaco, amministratrice, e bibliotecaria.
Le vicende riguardanti il presunto incendio della biblioteca di Alessandria nel.C.
Portale Letteratura : accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura.
Età contemporanea modifica modifica wikitesto Una sala di lettura nel 1976 Biblioteca San Giorgio, Pistoia (2012) Lo sviluppo delle biblioteche si intensifica verso la fine del xviii secolo e per tutto il XIX secolo, anche per il trasferimento delle collezioni private nelle strutture pubbliche.
Assai consistenti erano ad esempio le biblioteche istituite a Baghdad dal sovrano buwayhide Aud al-Dawla e a Tashkent (allora al-Shash) dal Sultano samanide.Impero bizantino e Vicino Oriente cristiano modifica modifica wikitesto Nel Mediterraneo orientale, invece, le biblioteche continuavano a fiorire, innanzitutto la Biblioteca Imperiale o Palatina di Costantinopoli.Desideriamo rendervi omaggio pubblicando qui sotto il Vostro nome in ordine alfabetico e speriamo di non aver dimenticato nessuno.Dione Crisostomo, nel I secolo.C., dà alla stessa parola il valore di "biblioteca".Sarebbe tutto più facile se non ci fossero di mezzo i sentimenti.La più celebre biblioteca dell'antichità è senza dubbio la Biblioteca di Alessandria, in Egitto, creata nel III secolo.C.Accanto alle biblioteche "laiche" si svilupparono anche biblioteche ecclesiastiche.