di Terni.
Dal 2014 Ephebia si è allargato anche oltre i confini italici.
37 In riconoscimento delle vittime civili e delle distruzioni subite a causa dei bombardamenti Terni è stata insignita della Medaglia d'Argento al Valore Civile 38 e, per la sua attività partigiana, della Croce di Guerra al Valor Militare.
Nel corso di quasi tutto il Novecento (e non solo) diversi film, sceneggiati televisivi, spot pubblicitari e videoclip musicali sono stati ambientati nella zona.si passa infatti dai 104 di Vocabolo Pantano,.121 del Monte Torre Maggiore ed è composto per il 52,6 da montagna, per il 31,6 da collina, per il 13,4 da pianura e per il 2,4 da laghi.Alle elezioni del è stato quindi eletto sindaco il leghista Leonardo Latini, che dal 26 giugno 65 guida la prima giunta a guida Lega Nord della città umbra.Tuttavia le testimonianze degli storici latini sono insufficienti rispetto a quest'ultimo particolare.Terni, la ThyssenKrupp, la globalizzazione.È consuetudine del luogo prendere le paste la domenica mattina per poi degustarle come dessert del pranzo.Fu eretto nel.C.In questo centro lavorava nel 1954 Giulio Natta, quando riuscì a mettere a punto i catalizzatori per la polimerizzazione stereochimica selettiva delle alfa-olefine : nove anni dopo, nel 1963, Natta fu insignito del Premio Nobel per la chimica, unico finora in Italia.Per quanto riguarda la pizza, i ternani continuano a prediligere quella al taglio rispetto a quella al piatto, sebbene alcune pizzerie (al taglio) storiche del centro cittadino abbiano chiuso l'attività negli ultimi anni.Terni comune, localizzazione, stato, italia, regione, umbria, provincia.Santuario di San Francesco (xiii secolo in stile gotico.



Ad arricchire ulteriormente il paesaggio, come gioielli incastonati fra colline e monti, sono anche le numerose rocche e castrum dell'antico comune di Terni: Collescipoli, Rocca San Zenone, Colleluna, Miranda e Rocca di Monte Sant'Angelo.
Piazza Tacito, realizzata nei primi decenni del Novecento come centro della nuova città industriale, si tratta di un vasto spazio quadrangolare di cui uno dei lati è occupato dall'imponente Palazzo del Governo, opera dall'architetto Cesare Bazzani.
Coordinate 4234N 1239E /.566667N.65E42.566667;.65 (Terni).
Il museo archeologico contiene una sezione preromana e una dedicata all'illustrazione della vita cittadina in epoca romana e tardoantica; è ospitato presso il caos (Centro Arti Opificio Siri).
Settembre - Terni Festival, festival sconti bricocenter internazionale della creazione contemporanea.Cacciagione: famosi sono i piatti come il Cinghiale alla cacciatora, la Faraona alla leccarda (piatti tipici di Terni, risalenti al Medioevo) o la polenta cucinata con la cacciagione (allodole, tordi, ecc.).Un anno a sé stante è il 1994, in quanto è stata fatta una sanatoria che ha caratterizzato il saldo migratorio di 1129 unità e ha permesso un saldo demografico in attivo di 634 unità; è proprio in questi anni che si riscontra il maggior.Coordinate : 4234N 1239E /.566667N.65E42.566667;.65 (Terni).Piazza Mario Ridolfi, si tratta di un ampio slargo irregolare che si apre di fronte a palazzo Spada, sede municipale, in gran parte circondata da edifici moderni quasi tutti realizzati su progetto dell'architetto Mario Ridolfi.In valore assoluto, furono più gli anni nei quali si registrò un numero di morti inferiore a 1000 che non quelli con valori superiori.Su tale infrastruttura sono attive in ambito suburbano le stazioni e fermate di Terni Cospea, Marmore e Stroncone.Rinomati anche i cornetti della mattina (vuoti, alla marmellata, alla crema, integrali al miele da gustare ben fumanti.Il Barocco modifica modifica wikitesto Il seicento sarà un'epoca di pace e dominio papale, in cui molti edifici cittadini fra chiese e palazzi nobiliari rinnoveranno la loro struttura esteriore e interna.



I resti dell'antica cinta muraria romana.
Tuttavia già dalla seconda metà del XV secolo, Terni, aveva sviluppato un esercito in grado di muovere offensive o resistenti difese, era già annoverata tra la rosa delle prime città dell'Umbria per importanza, prestigio e soprattutto ricchezza, pur mantenendo uno dei contadi più piccoli dell'Umbria.