gran premio di f1 del brasile del2016

Rosberg, nell'ultimo quarto d'ora di sessione, è stato richiamato ai box per un probabile problema al propulsore, poi risolto sostituendo un sensore.
La gara si è disputata domenica ul circuito regalo se lo vieni a prendere roma di Catalogna a, montmeló ed è stata vinta dal pilota dei.
Sono eliminati, al termine della sessione, le due Manor, le due Sauber, Jenson Button e Kevin Magnussen.
Sebastian Vettel è stato ancora autore di un testacoda.
La graduatoria vede sempre al comando Lewis Hamilton, davanti a Nico Rosberg, poi Räikkönen, nuovamente davanti a Verstappen, che ha montato anche lui gomme nuove, e da bagnato intermedio.27 Questa rappresenta anche la prima vittoria per una monoposto motorizzata TAG Heuer, pur essendo questo, di fatto, un motore Renault ribattezzato col nome dell'azienda elvetica, 3 mentre la Red Bull torna al successo per la prima volta dal Gran Premio del Belgio 2014.2 Verstappen è anche il decimo pilota diverso a vincere il Gran Premio di Spagna, nelle ultime dieci edizioni, 26 nonché il primo ad aggiudicarsi una gara portando il numero.Vengono eliminati Kevin Magnussen, i due piloti della Manor, Daniil Kvjat, e il duo della Sauber, che monopolizza le ultime due posizioni in griglia.



Lewis Hamilton vince, per la quarantanovesima volta nel mondiale, davanti a Daniel Ricciardo e Max Verstappen.
Tale set andrà restituito al termine delle qualifiche.
Seguono, nei giri successivi, i cambi gomme anche per gli altri battistrada.
Dopo la terza sosta Valtteri Bottas è nuovamente davanti a Hülkenberg.URL consultato il 10 novembre 2016.(FR) Statistiques Pilotes-Victoires-Par circuit différent,.URL consultato l'11 novembre 2016.(FR) Oliver Ferret, F1 - Ecclestone rencontre le président Temer pour lavenir du GP du Brésil, su m, 11 novembre 2016.



Hamilton ha preceduto sul traguardo il suo compagno di team, il tedesco.
15 La Williams, e il suo principale sponsor, la Martini, dedicano la livrea della monoposto, per questa gara, a Felipe Massa, che ha deciso di abbandonare la categoria, al termine della stagione.